Astronauta canadese rivela che gli esseri umani potrebbero essere andati a Marte negli anni 60
loading...

Astronauta canadese rivela che gli esseri umani potrebbero essere andati a Marte negli anni 60

Eroe canadese astronauta Chris Hadfield ha detto che avremmo potuto inviare gli esseri umani su Marte nel 60 anni-ma c'è una buona ragione per cui non l'abbiamo fatto. Il primo della stazione spaziale internazionale ha detto che il rischio di morte era semplicemente troppo alto. Ha detto a Business Insider:

Avremmo potuto mandare la gente su Marte decenni fa. La tecnologia che ci ha portato alla luna e indietro quando ero solo un bambino-questa tecnologia ci può portare a Marte.

Hadfield si riferiva alla famosa missione Apollo 11: era il volo spaziale che sbarcava le prime due persone sulla luna. Neil Armstrong e Buzz Aldrin atterrarono sulla luna il 20 luglio 1969 – e Hadfield è convinto che la stessa tecnologia spaziale potesse metterci su Marte. Il problema, secondo Hadfield, è che questi veicoli spaziali classici ci vorrà molto tempo per arrivare a Marte. Questo rappresenta molti rischi, in particolare le malattie causate dagli ambienti difficili nello spazio. Ha spiegato:

La maggior parte degli astronauti che abbiamo inviato in queste missioni non poteva. Sarebbero morti. Marte è più lontano di quanto la maggior parte della gente pensa.

Hadfield non è sbagliato: c'è una distanza immensa tra la terra e Marte, con il pianeta rosso di circa 600 volte più lontano da noi che la luna. La situazione diventa più complicata dal fatto che la distanza è in continua evoluzione come i due pianeti ruotano intorno al sole. Il più vicino che terra e Marte può essere è una distanza di 59 milioni miglia-o 9.800 volte più del viaggio tra Londra e New York. Una distanza più utile è l'intervallo medio, che è ancora più alto, a 225 milioni miglia. Il lancio di una nave su Marte finora ha richiesto molto tempo-da 128 a 333 giorni. Questo è un momento incredibile per essere a bordo di una nave stretta, in particolare così lontano dalla terra-dove l'opportunità di lanciare missioni di salvataggio è quasi impossibile. Gli astronauti che spendono un sacco di tempo nello spazio affrontare rischi significativi. Uno è la minaccia di radiazione spaziale profonda, che può causare il cancro a causa di un'esposizione prolungata. E uno studio 2016 pubblicato sulla rivista Nature ha scoperto che gli astronauti che spendono un sacco di tempo nello spazio hanno un rischio molto maggiore di soffrire di malattie cardiache letali. Hadfield paragonò l'impresa di mettere gli esseri umani su Marte all'esploratore portoghese Ferdinando Magellano, famoso per circumnavigare il mondo tra 1519 e 1522. Hadfield spiegato:

Magellan, quando ha lasciato nel 1519, partirono con cinque navi e 250 persone per cercare di viaggiare in tutto il mondo una volta, e quasi tutti morti. Sono tornati solo con 15 o 18 persone e una delle cinque navi.

Ha detto che l'attuale meccanismo di viaggio spaziale di "fiammeggiante razzi chimici" sono l'"equivalente di utilizzare una barca a vela o una nave per cercare di viaggiare per il mondo." Ci sono molte aziende spaziali che promettono di offrire viaggi su Marte nel prossimo futuro, ma Hadfield è scettico che usarli per mettere le persone su Marte è una buona idea. Queste navi includono il sistema di lancio spaziale della NASA, il Big Falcon Rocket di SpaceX (idealizzato dalla tecnologia miliardaria di Elona muschio) e il nuovo Glenn Rocket di origine blu (finanziato dal fondatore di Amazon Jeff Bezos). ha detto:

La mia ipotesi è che non andremo mai a Marte con i motori che esistono in uno di questi tre razzi, a meno che non abbiamo davvero a che fare. Non credo che questi sono modi pratici per inviare persone a Marte, perché sono pericolose e prendere troppo tempo, e ci espone a un rischio per lungo tempo. Qualcuno deve inventare qualcosa che non abbiamo ancora pensato.

Origine

Você também deve apreciar: