Enigmas do Universo - Explorando os Enigmas do Universo */
loading...

Qual è l'oggetto più massiccio dell'universo?

Non c'è niente come guardare il cielo notturno per farvi sentire piccoli. Ma quando si guarda il cosmo, si può anche chiedere a te stesso, qual è l'oggetto più massicciamente conosciuto nell'universo?

In un certo senso, la questione dipende dal significato della parola "oggetto". Gli astronomi hanno osservato strutture come la grande muraglia di Ercole-Corona Boreale-un colossale filamento di gas, polvere e materia oscura contenente miliardi di galassie che si estendono per circa 10 miliardi anni luce-che potrebbero competere per Titolo del più grande oggetto di tutti i tempi. Ma l'ordinamento di questa Assemblea come un singolo oggetto è problematico perché è difficile capire esattamente dove inizia e finisce. "oggetto" in realtà ha una chiara definizione in fisica o astrofisica, ha detto Scott Chapman, astrofisico presso la Dalhousie University di Halifax, nella provincia canadese della nuova Scozia. "questo è qualcosa collegato dalla sua stessa gravità", ha detto, come un pianeta, stella o le stelle in orbita all'interno di una singola galassia. Con questo in mente, è un po' più facile capire cosa sta correndo per la cosa più massiccia dell'universo. Il premio potrebbe andare a diverse entità a seconda della scala di essere considerato, ma ogni premiato ha dato gli scienziati di approfondire i limiti di dimensione e di massa nel cosmo.

Una veduta di Giove da sopra il suo Polo Nord, presa da Pioneer 11 in 1974. Giove è il pianeta più grande del nostro sistema solare, ma lontano dal più grande pianeta conosciuto dell'universo.
Una veduta di Giove da sopra il suo Polo Nord, presa da Pioneer 11 in 1974. Giove è il pianeta più grande del nostro sistema solare, ma lontano dal più grande pianeta conosciuto dell'universo.

Credito: NASA Ames

Per le nostre specie relativamente piccole, il pianeta terra è molto grande, con circa 13 miliardi libbre. (6 mila miliardi libbre)-o 13 con 24 zeri più tardi. Ma non è nemmeno il più grande pianeta del sistema solare, essendo sorpassato dai giganti esterni, Nettuno, Urano, Saturno e il possente Giove, che pesa 4,2 milioni sterline. (1,9 octillion kg), o 4,2 con 27 zeri più tardi. I ricercatori hanno scoperto migliaia di pianeti in orbita attorno ad altre stelle, tra cui molti che rendono i nostri giganti locali sembrano insignificanti. Scoperto nel 2016, il HR2562 B è il più pesante pianeta solare trovato finora, con una massa 30 volte superiore a quella di Giove. A quella dimensione, gli astronomi non sono sicuri se classificano il gigante come una nana bruna, il che renderebbe una specie di piccola stella al posto di un pianeta. Le stelle si può crescere in dimensioni enormi, con la stella più massiccia conosciuto, R136A1, essendo qualcosa tra 265 e 315 volte più pesante del nostro sole, che è senza eguali 4,4 miliardi sterline. (2 nonillion kg), o 4,4 con 30 zeri più tardi. Situato 130.000 anni luce di distanza nella grande nube di Magellano, una galassia compagna in orbita attorno alla nostra Via Lattea, il R136A1 è così grande e luminoso che la luce che emette è in realtà distruggerla., secondo uno studio di 2010 negli avvisi mensili di ro Yal società astronomica. La radiazione elettromagnetica che fluisce dalla stella è abbastanza potente da trasportare il materiale dalla superficie, inducente la stella a perdere circa 16 volte la massa della terra ogni anno. Gli astronomi non sanno esattamente come questa stella di sé può formare e quanto tempo si terrà.

Le stelle più massicce possono avere pesi enormi; Il più grande, catturato in questa immagine del telescopio molto grande dell'Osservatorio europeo meridionale, sono circa 256 volte la massa del sole e si trovano nel RMC 136a, un vivaio stellare situato all'interno della Nebulosa Tarantola, in una delle nostre galassie vicine, il Grande nube di Magellano, 165 000 anni luce di distanza.
Le stelle più massicce possono avere pesi enormi; Il più grande, catturato in questa immagine del telescopio molto grande dell'Osservatorio europeo meridionale, sono circa 256 volte la massa del sole e si trovano nel RMC 136a, un vivaio stellare situato all'interno della Nebulosa Tarantola, in una delle nostre galassie vicine, il Grande nube di Magellano, 165 000 anni luce di distanza.

Credito: ESO/VLT

Le galassie sono gli oggetti successivi fino alla scala delle dimensioni del cosmo. La galassia Via Lattea è già massicciamente espansiva, che si estende per 100.000 anni luce da fine a fine, contenente circa 200 miliardi stelle, e pesa circa 1,7 mila miliardi volte la massa del nostro sole. Ma non può competere con la galassia centrale del cluster Phoenix, un 2,2 milioni-Light-years-old Leviatano che contiene circa 3 mila miliardi stelle, secondo la NASA… Al centro di questo animale c'è un buco nero supermassiccio-il più grande mai visto-con una massa stimata in 20 miliardi soli. La Phoenix cluster è un massiccio accumulo di circa 1.000 galassie, tutte in orbita intorno a 5,7 miliardi anni luce di distanza, con una massa totale di circa 2 quadrilioni di soli, che è 2 con 15 zeri più tardi, secondo un articolo 2012 dalla rivista. Natura. Ma anche questo Golia non può competere con quello che è probabilmente l'oggetto più massiccio mai visto-un protocluster galattico appena scoperto conosciuto come SPT2349, che è stato descritto il 25 aprile in Nature Magazine. "abbiamo colpito il jackpot con questa struttura," Chapman, la cui squadra ha scoperto il record, ha detto la scienza dal vivo. "oltre 14 galassie molto massicce sono inondate nello spazio di qualcosa che non è molto più grande della Via Lattea". Rilevato quando l'universo era solo un decimo della sua età attuale, le singole galassie in questo raggruppamento alla fine si combinano in una galassia gigantesca, la più massiccia dell'universo. Ed è solo la punta dell'iceberg, ha detto Chapman. Altre osservazioni hanno rivelato che la struttura totale contiene circa 50 galassie supplementari che si stabiliranno in un oggetto conosciuto come un ammasso galattico, in cui molte galassie orbitano a vicenda. Il Recorder più massiccio precedente, l'ammasso giustamente chiamato El Gordo, pesa l'equivalente di 3 quadrilioni (o 3 con 15 zeri dopo) soli, ma il SPT2349 probabilmente sorpassa almeno quattro-cinque volte. Che un tale enorme oggetto potrebbe formare quando l'universo è stato solo 1,4 miliardi anni è stato sorprendente per i ricercatori, dal momento che le simulazioni computazionali suggerito che sarebbe normalmente necessario molto più tempo per tali grandi oggetti a comparire . "la massiccia galassia centrale forme incredibilmente precoce e molto più esplosivo e rapidamente di quanto avremmo potuto immaginare", ha detto Chapman. "solo lo scintillio degli occhi sulle scale cosmiche." Dato che gli esseri umani hanno cercato solo una frazione del cielo per queste cose, gli oggetti ancora più massicci possono essere nascosti nell'universo, ha aggiunto. Nota del redattore: questa storia è stata aggiornata per correggere il nome dell'enorme ammasso di galassie che è il più grande oggetto conosciuto. È SPT2349, non un nucleo rosso polveroso. Originariamente pubblicato in Live Science.

Você também deve apreciar:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *